Blog

Un’esperienza professionale unica – Capo Progetto cercasi!

Il Sole Onlus è una ONG italiana di tutela dei diritti dei minori e delle fasce della popolazione maggiormente vulnerabili. È attiva dal 1997 e attualmente opera in Etiopia, India e Italia con progetti che mirano a sostenere minori e donne in condizioni di vulnerabilità.

In particolare, in Etiopia Il Sole Onlus lavora attivamente ad Addis Abeba in collaborazione con partner associativi e autorità locali per la realizzazione di progetti sociali che hanno l’obiettivo di proteggere e sostenere minori maltrattati e abusati sessualmente, ospitandoli in due Case Famiglia (per il progetto Fiori che Sbocciano).

Il Sole Onlus sta ricercando un* Espatriat* che ricopra la posizione di Capo Progetto e Rappresentante Paese per l’implementazione del progetto Formazione professionale per l’empowerment dei/lle giovani in condizione di vulnerabilità di Addis Abeba cofinanziato AICS e per la strutturazione della ONG nel paese.

La figura ricopre un ruolo centrale in questo progetto, in quanto coordinerà e monitorerà le attività progettuali con il supporto di due risorse umane locali (Administrative Officer e Project Officer), assicurando un regolare feedback al Project Manager in Italia.

RUOLO: La figura assicura il coordinamento, l’implementazione e il monitoraggio delle azioni del progetto. In particolare, si adopera per garantire che gli obiettivi/output del progetto siano raggiunti secondo il piano di lavoro ed entro il periodo contrattuale del progetto. La figura coordinerà inoltre il team di progetto, al fine di garantire il successo complessivo dell’implementazione, della rendicontazione e della gestione delle attività. In qualità di Rappresentante Paese, l’Espatriat* ha il compito di seguire le pratiche per la strutturazione dell’ufficio di coordinamento nel paese e la pianificazione delle attività de Il Sole Onlus in Etiopia.

Ruolo e responsabilità:

· E’ responsabile per il corretto svolgimento di tutte le attività di progetto da realizzare secondo il cronoprogramma ed in coordinamento con le autorità locali, così come con i partner di progetto e in coordinamento con il Desk in Italia.

· Coordina lo staff locale

· Elabora il POG, i work plan mensili e altri strumenti per il monitoraggio dell’andamento delle attività di progetto

· Seleziona gli esperti locali per la realizzazione di seminari e workshop sulle tematiche chiave del progetto, eventualmente conducendone alcuni personalmente

· E’ responsabile per il monitoraggio interno del progetto e la raccolta, elaborazione e archiviazione di dati relativi al progetto

· Redige i report di missione e di attività dettagliati

· Monitora l’andamento (attività e cronogramma), supportando la preparazione delle proiezioni dei flussi di spesa del progetto e la produzione della documentazione necessaria relativa ad attività, indicatori e fonti di verifica nelle fasi di implementazione e di verifica (valutazioni esterne);

· Prepara la reportistica tecnico-narrativa interna richiesta dall’ufficio progetti e quella esterna richiesta dall’AICS;

· Verifica che vengano applicate le procedure AICS e quelle de Il Sole.

· Sviluppa nuove idee progettuali e prevede un piano di finanziamento per la sostenibilità della ONG nel paese.

· Assicura il rispetto dei vincoli di visibilità in loco richiesti dal donatore e trasferisce all’ufficio comunicazione de Il Sole Onlus in Italia la documentazione necessaria alle azioni di comunicazione e visibilità più strutturate; è responsabile dell’attuazione del piano di comunicazione e visibilità in loco

· Prepara la documentazione necessaria agli audit annuali delle autorità locali

· Assicura, in collaborazione con il desk amministrativo in Italia e l’amministratore locale, il regolare invio dei fondi per garantire il regolare svolgimento delle attività previste

· È responsabile della regolarità della reportistica preparata dalle controparti e dai partner nonché dallo staff de Il Sole Onlus

Competenze richieste:

· Laurea in scienze sociali, giuridiche, politiche;

· Esperienza pregressa in analoga posizione in Etiopia (esperto/coordinatore) di almeno 5 anni;

· Esperienza consolidata nella gestione di progetti cofinanziati dall’AICS (sede di Roma);

· Approfondita conoscenza del PCM e degli strumenti di gestione del ciclo del progetto;

· Esperienza pregressa nella scrittura di progetti a donatori nazionali ed internazionali (almeno 5 anni);

· Comprovata competenza nella preparazione di bilanci e relazioni di progetto;

· Forti capacità organizzative e capacità di lavorare con una supervisione limitata;

· Comprovata competenza nel redigere relazioni di progetto, proposte e/o studi di ricerca in un settore di sviluppo correlato.

· Eccellenti capacità di comunicazione scritta e orale, in inglese e in italiano.

· Ottime capacità di utilizzo degli applicativi Microsoft Office, in particolare di Word, Excel e PowerPoint.

Costituirà titolo preferenziale:

· esperienza sulle tematiche degli Street Children e della formazione professionale per giovani in condizione di vulnerabilità;

· conoscenza delle dinamiche tra diversi stakeholder governativi e privati in Etiopia;

· conoscenza dell’amarico.

Durata dell’incarico: La durata dell’incarico è di 3 anni con possibilità di rinnovo al termine del progetto, con periodo di prova di 3 mesi.

Remunerazione: tra i 3500€ e i 3700€ lordi al mese.

Come candidarsi: Inviare il CV e la lettera di motivazione con riferimento “Capo Progetto e Rappresentante Paese” a [email protected] entro il 15 luglio 2022. Si raccomanda di attenersi alle indicazioni fornite. Dato il possibile alto numero di candidature, non si garantisce di poter rispondere a tutti candidati.

L’annuncio è rivolto a candidati di ambo i sessi secondo quanto previsto dal D. Lgs. 198/2006. E’ richiesta l’autorizzazione al trattamento dei dati personali.

Il Sole News – Estate 2022

È uscito il nuovo numero del nostro giornalino!

In questi giorni i nostri sostenitori stanno ricevendo la loro copia de “Il Sole News”, con tutti gli aggiornamenti che riguardano i nostri progetti, sostegni a distanza e la nostra associazione.

Se non hai lasciato il tuo indirizzo oppure preferisci leggere la versione digitale, clicca QUI oppure l’immagine qui sotto.

Buona lettura!

Donare 300 zaini ai bambini dalit

Con Il Sole in spalla! Doniamo 300 zaini ai bambini dalit.

Vi presentiamo “Con il Sole in spalla!”, la nuova campagna di raccolti fondi per donare 300 zaini ai bambini dalit in Andhra Pradesh. Chi sono i bambini e le bambine dalit? Come saprai, la società indiana è divisa in caste e i cosiddetti “intoccabili” o “fuori casta” rimangono esclusi dalla vita comunitaria: i bambini e le bambine hanno difficilmente accesso all’educazione e ad altri servizi di base. 

Da oltre 20 anni, operiamo nelle aree rurali dell’Andhra Pradesh a sostegno dei bambini e delle bambine dalit (e delle donne dalit, con progetti di microcredito ed avviamento professionale). Con la costruzione di una scuola a loro dedicata e la consegna di articoli per l’igiene e delle divise scolastiche, il vostro sostegno ci ha aiutato a creare per loro un presente migliore.

E ora, occupiamoci del loro futuro!

 

 

l nostro obiettivo è, insieme a voi, donare 300 zaini e kit di materiale scolastico per gli studenti sostenuti a distanza ed i loro compagni. Spesso infatti, questi bambini utilizzano sacchetti di plastica, borse della spesa e buste di carta per portare a scuola i libri. Inoltre, raramente hanno pastelli colorati, temperini e gomme per disegnare.

I doni che farai:

  • Zaino per la scuola = 20 Euro
  • Zaino, astuccio e cancelleria = 40 Euro
  • Zaino, astuccio e cancelleria per due bambini (per chi già sostiene un bambino, il secondo zaino sarà donato ad un suo compagno che non ha un sostegno a distanza) = 80 Euro

Costruiamo insieme un presente migliore, per un futuro pieno di Sole☀️

DONA ORA, CLICCA QUI.

 

Seleziona il progetto “Con il Sole in spalla”, scegliendo il valore del tuo dono. Arriveremo insieme a donare 300 zaini ai bambini dalit! Tanti piccoli gesti che si trasformeranno in 300 sorrisi.

Sei un’azienda o conosci un’azienda e vuoi sostenere interamente il progetto? Contattaci direttamente! 

Grazie ancora per il tuo supporto,

Il team del Sole ☀️

Pagine di una storia comune: raccontaci una storia

C’è chi registra storie per affetti lontani, chi per condividere un momento speciale oppure per inviare la buonanotte mentre è in viaggio: questo strumento è divenuto ormai di uso quotidiano per tutti noi.
Per il nostro nuovo progetto Pagine di una storia comune, è proprio la tua voce quella che vogliamo ascoltare, condividendo storie, racconti e favole locali!
Per te, abbiamo preparato insieme all’Associazione Geronimo Carbonò una serie di incontri gratuiti per avvicinarti, in maniera semplice e veloce, al mondo della video narrazione ad alta voce.

I due incontri formativi di un’ora, guidati da professionisti del settore audiovisivo, ti accompagneranno nella realizzazione della tua video-storia, permettendoti di acquisire abilità digitali e conoscenze di base in questo ambito.

Primo incontro
La video narrazione come strumento di condivisione sociale e familiare
Venerdì 10 dicembre 2021 ore 20:00-21:00

Secondo incontro
Introduzione all’uso dei linguaggi audiovisivi: linguaggi e tecniche
Venerdì 17 dicembre 2021 ore 20:00-21:00

Ti va di aderire?
Conferma la tua partecipazione mandandoci un’email a [email protected]!

Qual è il motivo del nostro invito?

Pagine di una storia comune racconta la tua storia e quella dell’umanità intera.

Questo progetto nasce insieme alla rete AFAIV (Associazione Famiglie Adottive Insieme Per La Vita) e a ForumSaD, forum nazionale per il sostegno a distanza. Uno degli obiettivi è quello di creare una piattaforma di video narrazioni di favole e racconti locali da tutto il mondo. Bambini, ragazzi ed adulti che fanno parte delle associazioni socie di ForumSaD e delle associazioni partner internazionali, avranno la possibilità di entrare in contatto e condividere le proprie tradizioni popolari.

Di seguito, qualche specifica sulla realizzazione e invio dei video:

  • Durata minima della singola videonarrazione: 4 minuti
  • Durata massima della singola videonarrazione: 8 minuti.
  • I video vanno registrati, preimpostando sullo smartphone la modalità Full HD 1920×1080.
  • I video vanno inviati tramite Wetransfer agli indirizzi: [email protected]; [email protected]

Non esitare a contattarci per qualsiasi ulteriore informazione.

Il progetto è stato realizzato con Fondazione Cariplo impegnata nel sostegno e nella promozione di progetti di utilità sociale legati al settore dell’ arte e cultura, dell’ ambiente, dei servizi alla persona e della ricerca scientifica. Ogni anno vengono realizzati più di 1000 progetti per un valore di circa 150 milioni di euro a stagione. Non un semplice mecenate, ma il motore di idee. Ulteriori informazioni sul sito www.fondazionecariplo.it

Fasika: la sua storia in un libro

Oggi vi raccontiamo la storia di Fasika, una delle bambine che seguiamo col programma Fiori che rinascono.
Fasika è una delle tante bambine che si è rivolta al Centro quando, qualche anno fa, è stata purtroppo abusata da uno sconosciuto che l’ha aggredita mentre tonava a casa.

Il nostro referente Temesgen, che allora ricopriva anche il ruolo di psicologo del Centro Fiori, ci ha raccontato che nonostante le sedute di terapia la bambina sembrava non mostrare significativi miglioramenti. Il suo sguardo era sempre molto triste, sia alle sedute di gruppo che a quelle individuali era presente solo fisicamente, ma la sua mente si trovava altrove e difficilmente interagiva con i compagni.

Come sappiamo i bambini, soprattutto in seguito a traumi, faticano molto a esprimere i loro sentimenti e il principale strumento per cercare di comprendere il loro disagio sono i disegni. E per molto tempo i disegni di Fasika erano lo specchio della sua tristezza. Poi un giorno la bambina ha realizzato il disegno di un fiore dai petali coloratissimi, diverso da tutti i disegni che aveva fatto in precedenza. Attraverso quel fiore Temesgen ha capito che qualcosa era cambiato e che Fasika aveva finalmente fatto un primo, ma significativo passo per uscire dall’oscurità in cui era rimasta intrappolata.

Ma cosa aveva di tanto particolare quel fiore? Nulla a prima vista, ma l’uomo che lo teneva in mano sapeva che in realtà era molto speciale! Perché mai una volta da quando aveva iniziato le sedute di terapia al Centro Fasika aveva utilizzato i pastelli. Tutti i suoi disegni erano sempre stati realizzati a matita, fino a quel momento.

Quando Temesgen ha chiesto alla bambina cosa fosse cambiato, lei sorridendo gli ha risposto che, dopo tanto tempo, il suo mondo stava tornando a colori!

La storia di Fasika è ora un libro

La storia di Fasika è così bella che non solo abbiamo deciso di stampare il fiore da lei realizzato sulla nostre magliette, come simbolo di rinascita e di speranza, ma ci ha anche ispirato a scriverne una favola illustrata per bambini e ragazzi: Il Fiore di Fasika. Una favola toccante e delicata che racconta come una bambina, grazie all’aiuto di una personaggio speciale, riesce a ritrovare sé stessa e la gioia di vivere!

Mandaci un’email a [email protected] per ordinare la tua copia cartacea (donazione minima 10 Euro) o digitale (donazione minima 5 Euro).

Per due copie, regaleremo anche una t-shirt con il Fiore di Fasika.

Campagna Soci 2021

Vuoi concretamente condividere con noi i tuoi ideali, sogni e desideri nell’intento di far rispettare i diritti dei bambini? Partecipare a qualsiasi decisione che riguardi lo sviluppo della nostra Associazione?

Se vuoi puoi essere uno di noi, diventando socio de Il Sole Onlus.

Scrivici a [email protected] per dare la tua adesione o per maggiori informazioni!

La quota associativa annuale richiesta è di soli 30,00€ che non verranno impiegati nei nostri progetti, ma saranno usati comunque per le nostre attività, di cui sarai sempre al corrente essendo uno dei nostri Associati.

Ravi oggi ridà speranza a sua volta!

Ravi è riuscito a realizzare uno dei suoi sogni: restituire agli altri un po’ dell’aiuto e della speranza che ha ricevuto da piccolo nel momento in cui ne aveva più bisogno.

Quando Ravi era un bimbo di 6 anni, lo tsunami ha colpito duramente il villaggio nell’Andhra Pradesh in cui viveva, distruggendo insieme alla sua casa tutto quello che la sua famiglia era riuscita a costruire per il loro futuro. Entrato nel nostro programma dei sostegni a distanza, grazie all’aiuto di Sara e David che dall’Italia hanno sempre creduto in lui, Ravi ha potuto proseguire gli studi e oggi sta finendo l’ultimo anno di ingegneria meccanica all’università.

Incontrarli di persona è stato un momento indimenticabile per tutti loro! Ravi è estremamente grato alla sua famiglia a distanza ed è molto contento di averla accanto nel suo percorso: senza Sara e David la sua vita non sarebbe stata la stessa. E probabilmente nemmeno lui sarebbe stato lo stesso: la sua voglia di aiutare gli altri, e di stare accanto alle famiglie più colpite dall’emergenza COVID, lo ha portato a fondare la sua organizzazione.

Oggi, attraverso We4you, Ravi e i suoi amici offrono un sostegno concreto alle famiglie più povere che a causa dell’impatto del COVID stanno soffrendo la fame.

Noi siamo veramente fieri di lui!

Vuoi far la differenza nella vita di un bambino o di una bambina? 
Il sostegno a distanza è il modo migliore per farlo!

 

Scrivici per avere più informazioni al riguardo.


Autorizzo al trattamento dei miei dati personali (D. Lgs 196/2003)